Dev
Dettagli campione: Lillia

La timida cerbiatta dei vostri sogni.

DevAutoreRIOT CASHMIIR
  • Copiato negli appunti

Immaginate di conoscere i sogni di tutti: il modo in cui vedono il mondo, se stessi e gli altri.

Ora immaginate che vostra madre sia un albero, che il suo migliore amico sia Ivern e di aver passato tutta la vita da soli in una foresta magica. Avete intravisto il mondo esterno solo tramite i sogni degli estranei che tengono in vita vostra madre.

Poi un giorno, all'improvviso, i sogni si sono interrotti, Madre Albero si è ammalata e degli estranei sono apparsi nella vostra foresta. Siete andati nel panico, li avete fatti addormentare e poi... ecco! I sogni sono ricominciati. Vostra madre sta meglio e ora siete in grado di raccogliere i sogni degli estranei per nutrire la vostra adorata mamma.

E allora cosa farebbe una brava figlia-cerbiatta come voi? (Oh, già, siete una cerbiatta, tra l'altro... non fate domande.) Partite saltellando verso il mondo per mettere a dormire i suoi abitanti e raccogliere i loro sogni.

Praticamente, questa è Lillia. Anche se... non proprio. C'è di più in lei oltre a questo.

È timida, imbranata e insicura. È altruista e vuole aiutare gli altri, ma ha paura di avvicinarsi a chi ne ha bisogno. Lillia è un fiore speciale che ha avuto bisogno di cure e attenzioni durante la sua crescita. E noi sappiamo bene che il fiore che sboccia nelle avversità è il più raro e prezioso di tutti. Adesso è il campione più coraggioso che abbiamo mai creato, con un legame indissolubile con i sogni.

Non lasciate che i vostri sogni restino tali

"Lillia ha un forte legame con i sogni: li ama, a dirla tutta. Ma non solo perché sono sogni", spiega lo scrittore narrativo senior David "Interlocutioner" Slagle. "Li ama per quello che rappresentano: un intero mondo pieno di persone che racchiudono una magia meravigliosa dentro di sé. Anche se se ne dimenticano. E la nascondono. Quando Lillia se ne accorge, non vuole solo salvare Madre Albero: vuole aiutare le persone a ritrovare la magia che hanno dentro."

Lillia è il sogno di un albero magico di Ionia. L'albero raccoglie i sogni all'interno dei suoi fiori e, quando sbocciano, li libera sotto forma di magia, per nutrire la foresta in cui dimora. Poi, una notte, anche l'albero ha fatto un sogno. Ma invece di sbocciare, il bocciolo è caduto al suolo e si è trasformato in Lillia.

Quindi, i sogni. Fantastico. Ma come si traducono in LoL? Come fa un campione da giungla a raccogliere i sogni? (Davvero i campioni da giungla sanno raccogliere qualcosa di diverso dalle lacrime degli alleati e dai segnali di un nemico disperso?)

02_Lillia_color_spread.jpg

"Appena abbiamo deciso che Lillia sarebbe stata un campione legato ai sogni, ho inserito il sonno tra le sue abilità," ha dichiarato il designer dei campioni Dan "Riot Maxw3ll" Emmons. "È stato un elemento centrale di questo personaggio fin dall'inizio, perché non avrebbe mai potuto essere la cerbiatta dei sogni se non avesse avuto l'abilità di far addormentare i nemici. Ma è cambiata in molti modi nel corso del tempo."

A un certo punto, era un colpo mirato che addormentava chiunque colpisse nella sua traiettoria. In un'altra versione, era un proiettile che creava boccioli lungo i muri e addormentava chiunque fosse così ottuso da trovarsi nelle vicinanze (in modo simile alla suprema di Qiyana). Poi c'è stato il campo di "trappole di sonno", che era bello ma creava uno stile di gioco strano incentrato sullo stare lontani da Lillia. Il team alla fine ha optato per la versione di sonno di massa, che sfrutta un'altra parte importante del suo kit: praticamente tutto il resto.

03_LilliaRFinalGIFF.gif
Ninnananna melodica, con cui Lillia usa la polvere dei sogni e lancia "sonno"

Grazie alla sua passiva, Lillia applica la polvere dei sogni a tutto ciò che colpisce con le sue abilità, permettendole di cullare i nemici per farli addormentare con la sua suprema (con lo scopo di poter raccogliere i loro sogni più facilmente). Oh, questa polvere infligge anche una percentuale di salute massima come danni nel tempo e questo aspetto ha costituito una sfida interessante durante la fase di sviluppo.

04_Lillia_QA.png
Splash art temporanea di Lillia, disegnata da Gabriel, un tester del gameplay

"I nostri tester del controllo qualità si sono accorti che la passiva di Lillia era un po' troppo forte all'inizio," ha dichiarato Mikky "Riot Koyuncu" Koyuncu, ingegnere del QC. "I danni percentuale alla salute massima non avevano un massimo contro i mostri e Lillia poteva facilmente eliminare il Barone da sola al livello 1. Poi Gabriel, uno dei tester, ha disegnato questa immagine e per un po' l'abbiamo usata come splash art per la sua schermata di caricamento... In realtà abbiamo continuato ad usarla per molto più tempo del solito."

Ma l'illustrazione definitiva di Lillia è piena di accenni e riferimenti alla sua vera identità... di pastore dei sogni.

05_Lillia_weapons.jpg
Versioni iniziali del bastone dei sogni di Lillia

Il suo bastone è un ramo della sua Madre Albero. Anche se lo usa nel gioco per colpire i nemici, le serve anche come bastone da pastore. Il bulbo che un tempo conteneva il suo sogno di incontrare gli umani ora pende a una delle estremità e assorbe i sogni che raccoglie. La luce che emette la aiuta a guidare i sogni per farli tornare alla sua madre albero.

06_SB_Lillia_Splash.jpg

L'aspetto Fiore spirituale di Lillia mantiene l'elemento del pastore, ma con alcune aggiunte. Invece del normale fiore sulla testa, ne ha uno di ciliegio tra due corna, porta un nodo hanamusubi intorno alle gambe e il suo bastone ha un aspetto più etereo.

Ma Lillia non potrebbe essere la regina dei sogni se non fossero un elemento fondamentale della sua identità. Certo, i sogni sono parte della sua illustrazione, li raccoglie nel gioco ed è lei stessa un sogno, ma tutto ciò lascia fuori una bella fetta del suo design: gli effetti sonori. E poiché Lillia è il primo campione incentrato sui sogni, il sound designer Darren "Riot DummerWitz" è dovuto partire da zero.

L'abilità della W di Lillia, Attenzione! Scusa!

"Lillia è molto dolce e delicata, come molti dei campioni dalla natura fatata di LoL come Lulu, Ivern e Neeko," ci ha spiegato Riot DummerWitz. "Ma non volevo che Lillia avesse solo i suoni di una fatina, perché non le avrebbe reso giustizia. Non è uno spirito delle lucciole e delle farfalle. È un'entità dei sogni. Ama i sogni creati dalle persone e sa che i sogni degli umani non sono semplici. Anche quando sono felici, possono essere surreali e agrodolci, strani o pieni di emozioni confuse. Volevo che i suoi effetti sonori catturassero questi elementi."

Per farlo, Riot Dummerwitz ha utilizzato come fonte per gli effetti sonori di Lillia dei materiali che confondono le emozioni e provengono da una posizione distante. Quando attacca con il suo bastone, potete sentire risa e pianti, ma da lontano, come se fossero in qualche luogo intangibile. È distante, surreale e non si capisce se siano suoni allegri o tristi.

La suprema di Lillia, Ninnananna melodica

"Volevo creare una dissonanza emotiva tra il suo aspetto dolce e delicato e l'inquietante ambiguità dei sogni," afferma Riot Dummerwitz. "E volevo fare in modo che Lillia non avesse suoni simili a niente di già esistente su LoL."

Così eccola qui: Lillia, la cerbiatta dei vostri sogni. Tranne che... beh, ok. Ci avete scoperto. Questa è solo una parte della storia.

La fase di sviluppo di questo campione non è sempre stata un sogno. Come forse ricorderete, Ryan "Reav3" Mireles aveva fatto delle velate allusioni a Lillia nel video Campioni nella stagione 2020. In quel momento l'identità centrale di Lillia era basata sul cambio di forme.

Mettetevi comodi e prendetevi qualcosa da bere. È l'ora di raccontarvi la storia di come Lillia sia diventata la piccola cerbiatta adorabile che vedete oggi.

La cerbiatta mutaforma

Il lavoro su un campione inizia con un "seme", cioè l'idea iniziale su cui il team si basa in partenza: può trattarsi di un elemento di gameplay, un obiettivo narrativo o perfino solo le sensazioni relative a un campione. A volte, dopo mesi a innaffiarlo e curarlo, il seme sboccia e diventa proprio quello che ci aspettavamo, ma altre volte ne viene fuori qualcosa di completamente diverso.

Il seme di Lillia era "un campione da giungla che può cambiare forma in base a un timer", quindi il concept art lead Gem "Lonewingy" Lim ha fatto dei tentativi per cercare di capire che aspetto potesse avere.

09_Split_Jungler.jpg

"Ho disegnato tre diverse versioni di Lillia", ha dichiarato Lonewingy. "In una era una timida sacerdotessa con un lato omicida. Nella successiva, una timida cerbiatta fatata il cui umore poteva cambiare le stagioni. E l'ultima... Ah! Era una sciamana/esorcista con un... lato oscuro. Ma fondamentalmente tutte le versioni erano caratterizzate da una dicotomia.

La cerbiatta fatata sembrò la più appropriata al resto del team per il suo aspetto unico. E poi era una cerbiatta, il che è perfetto per un campione da giungla, visto che, come tutti sappiamo, i cervi vivono nella giungla... ma non andate a controllare. E, come ciliegina sulla torta, aveva una sagoma unica.

Scansatevi, Hecarim e Yuumi (e Nidalee nella sua forma di puma), c'è un nuovo quadrupede in città nella Landa.

10_split_jungler.jpg

"Nell'idea iniziale di Lonewingy, la cerbiatta faceva mutare le stagioni con il suo umore, ad esempio una calda estate quando era allegra e un gelido inverno quando era triste. Ma un altro campione che se ne va in giro a torso nudo lanciando palle di fuoco, ehm, Brand, non sembrava troppo contento," spiega Interlocutioner. "Quindi abbiamo iniziato a pensare ad altre possibili dicotomie. Fisico vs spirituale. Giorno vs notte. Nessuno di questi elementi può davvero cambiare nella Landa degli evocatori, quindi sarebbe stato difficile integrarli nel gameplay in modo significativo."

Il giorno e la notte sono così diventati sogno e incubo e Lillia passava da un picchiatore da squadra (sogni) ad assassina (incubi) ogni cinque minuti, indipendentemente da tutto. Questi due stili di gioco dovevano essere abbastanza diversi in modo che i giocatori di entrambe le squadre modificassero il proprio stile in base a Lillia: separarsi durante la forma da picchiatore e raggrupparsi quando era un'assassina. L'idea era che i compagni di squadra di Lillia potessero decidere se mirare al controllo degli obiettivi o al combattimento a squadre a seconda della forma che stava per arrivare, a differenza di Kayn, che si dedica a una sola forma per tutta la partita.

11_Lillia_Concept.jpg
Concept di Lillia assassina, disegnato dalla concept artist Anna 'Newmilky' Nikonova

Al team sembrava che l'idea fosse interessante, ma c'era un piccolo problema: non piaceva ai giocatori.

"Dopo il primo playtest, abbiamo ricevuto un sacco di feedback e ai giocatori proprio non piaceva," ricorda Riot Maxw3ll. "Stavo cercando di dare un alto impatto strategico al cambiamento di forma, ma di rendere allo stesso tempo semplici le meccaniche. E credo che il prezzo per far funzionare entrambi questi aspetti fosse troppo alto. Il risultato era un kit che non piaceva ai giocatori e così abbiamo dovuto ricominciare da capo."

12_split_jungler_concept.jpg

"Dopo l'arrivo del feedback, ci siamo chiesti se avremmo conservato qualcosa di quella versione", racconta Interlocutioner. "Ora è solo una cerbiatta? I sogni ancora funzionano? Questo è stato il momento in cui abbiamo ripiegato su uno degli aspetti che più ci piaceva di Lillia, cioè la sua timidezza."

Carina in un nuovo modo

"Sapevamo di voler rendere Lillia carina fin dall'inizio, ma molti dei campioni tradizionalmente "carini" di LoL sono in realtà pazzi", ha detto Interlocutioner. "È una triste realtà dei campioni di League of Legends. Devono uccidere altre persone, quindi la maggior parte di loro finisce per perdere un po' il senno.

Su LoL, ci sono già diversi campioni carini: Lulu è stravagante e confusa, Annie è adorabile e minacciosa, Jinx è una mina vagante, Lux è la simpatica ragazza della porta accanto, Neeko è un pesce fuor d'acqua troppo curioso, Poppy è umile ed eroica, Zoe è saggia e infantile, Soraka è una banana viola e Yuumi è un gatto. Quindi che tipo di "carino" mancava a LoL? E come si fa ad evitare la pazzia?

13_Splitjungler_teamfight.jpg

"Ho disegnato varie animazioni di Lillia che attacca con l'arma", ci ha detto Lonewingy. "Aveva gli occhi chiusi e sembrava quasi che si volesse allontanare mentre agitava il suo ramo. Ci siamo resi conto che quello era il tipo di "carino" che ci mancava: la timidezza. E anche se il cambio di forme non aveva funzionato come nei nostri piani, ci aveva regalato un'adorabile cerbiatta.

Ma il team doveva fare in modo che i giocatori si affezionassero a questa cerbiatta dandere. Quindi si sono concentrati su due aspetti principali che aveva conservato nella sua forma definitiva.

"Cominciai a pensare: e se la sua timidezza e i sogni si unissero per diventare due aspetti della stessa identità?" afferma Interlocutioner. "Lillia vuole aiutare le persone e imparare a conoscerle, ma ha paura. E se a un certo punto riuscisse a smettere di avere paura e cominciasse solo ad andarsene in giro piena di gioia e di meraviglia? Dopo tutto, è questa l'opportunità che ci danno i sogni."

Il team ci ha mostrato il gameplay di Lillia per farci vedere come passa da timida a piena di gioia. I suoi Colpi in fiore hanno una passiva che applica un buff alla velocità di movimento cumulabile che decresce nel tempo. Questo favorisce uno stile di gameplay toccata e fuga che permette a Lillia di arrivare, colpire i nemici e sgattaiolare via chiedendo scusa mentre si allontana.

"Volevo davvero che Lillia trasmettesse l'idea di essere una cerbiatta timida e impacciata. È stata una grossa sfida. Come si fa a rendere attiva la timidezza?" si è chiesto Riot Maxw3ll. "In particolare, volevo che fosse vulnerabile alle invasioni a inizio partita. Se qualcuno incontra per caso questa cerbiatta nella foresta, dovrebbe essere spaventata e scappare via perché ancora non è in grado di combattere. E la sua velocità di movimento le dà la possibilità di farlo."

Ma LoL ha già un campione da giungla a quattro zampe molto veloce, quindi il team ha dovuto fare in modo che non fosse possibile per i giocatori confondere la dolce cerbiatta con Hecarim, l'inquietante cavallo spettrale.

15_Lillia_Run_GIF.gif
"Ho appena... Ugh... Ad alcuni piace pensare che Lillia sia la moglie di Hecarim. Ma no! RiVeN hA UnA SpAdA, TrYnDaMeRe hA UnA SpAdA. SoNo AnChE LoRo MaRiTo e MoGlIe!?" *inserisci qui il meme di Spongebob* afferma Lonewingy con una risata. "Dovevamo fare in modo che ci fossero abbastanza differenze tra Lillia ed Hecarim in modo che i giocatori non li confondessero nel gioco: così, abbiamo dato a Lillia una coda morbida, colori più accesi e l'abbiamo resa più piccola."

"Quando pensavo al modo in cui Lillia si sarebbe mossa, ho guardato molti video di piccoli cerbiatti", ci ha spiegato l'animatore Drew "Sandwichtown" Morgan. "Le loro gambe sono velocissime e quando camminano sembra che colpiscano con forza il terreno. Hanno corpi pesanti ma agili. E poiché Lillia si muove velocemente, volevo che la sua corsa trasmettesse gioia ed emozione. Così ho guardato dei video di un tipo di antilope detta "saltante". Quando è felice, fa una specie di saltello chiamato "pronking" dagli studiosi ed è questo che ha ispirato l'animazione della corsa di Lillia."

16_Lillia_Idle.gif
Nella sua animazione da ferma, Lillia si guarda nervosamente intorno, stringendo il ramo di Madre Albero per sentirsi più sicura.

Lillia inizia ogni partita come un bocciolo: insicura ed esitante. Ma, raccogliendo i sogni, sboccia in qualcosa di completamente diverso. La sua fiducia in se stessa cresce, parla con voce più forte e comincia a saltellare per tutta la Landa, facendo addormentare gli altri campioni e raccogliendo i loro sogni.

"Abbiamo affrontato molte sfide nello sviluppo di Lillia", ricorda Interlocutioner. "Modificare il suo kit, collegarlo al Fiore spirituale... Tutti elementi che si sono sommati nel tempo. La gente ci chiede: "da dove viene l'idea di Lillia? È così particolare." La vera risposta è che non c'era altra scelta. Era l'unico modo per andare avanti. Spero solo che tutte queste difficoltà passino in secondo piano e che sbocci per diventare un bellissimo fiore, amato dai giocatori."

E questa è davvero tutta la storia dello sviluppo di Lillia. Da campione da giungla mutaforma a cerbiatta dei sogni. Lillia non è diventata esattamente ciò che ci aspettavamo, ma dopo tante cure, non solo è sbocciata, ma è anche fiorita.



  • Copiato negli appunti